prover

I Proverbi italiani

C

  • Cambiano i suonatori, ma la musica è sempre quella.
  • Campa cavallo che l'erba cresce.
  • Cane affamato non teme bastone. ( Giovanni Verga )
  • Cane che abbaia non morde.
  • Cane non mangia cane.
  • Cane vecchio non impara scherzi nuovi.
  • Carta canta e villan dorme.
  • Casa mia, casa mia, pur piccina che tu sia, resti sempre casa mia.WC

 

 

 

 




  • Cavallo vecchio, tardi muta ambiatura.
  • Cane rabbioso, cane furioso.
  • Chi parla poco dice tanto.
  • Cavalier con quattro palle, il nemico ti è alle spalle.
  • Cavolo riscaldato e garzone ritornato, non fu mai buono.
  • Cavolo riscaldato, prete spretato, serva ritornata, fan la vita avvelenata .
  • Cento teste, cento cappelli.
  • Casa fatta e vigna posta, non si paga quanto costa.
  • Cessato il guadagno, cessa l'amicizia.
  • Chi a credenza molte merci spaccia, un presto fallimento si procaccia.
  • Chi accarezza la mula , buscherà dei calci.
  • Chiacchiere di forno, perdenza di pane.
  • Chi ama me, ama il mio cane .
  • Chi ara terra bagnata, per tre anni l'ha dissipata.
  • Chi arrizza, appicca e ammazza.
  • Chi ben chiude, ben apre.
  • Chi ben coltiva il moro, coltiva nel suo campo un gran tesoro.
  • Chi ben comincia è a metà dell'opera.
  • Chi beve birra campa cent'anni.
  • Chi cava e non mette, le possessioni si disfanno.
  • Chi cento ne fa una ne aspetta.
  • Chi cerca trova e chi domanda intende.
  • Chi compra disprezza e chi ha comprato apprezza.
  • Chi ciuco si corica ciuco si ritrova.
  • Chi da gallina nasce convien che razzoli.
  • Chi di spada ferisce di spada perisce.
  • Chi di speranza vive disperato muore.
  • Chi dice donna dice danno.
  • Chi dice quel che vuole sente quel che non vorrebbe.
  • Chi disprezza compra.
  • Chi compra sprezza. Chi disprezza vuol comprare.
  • Chi domanda ciò che non dovrebbe, ode quel che non vorrebbe.
  • Chi cerca ciò che non dovrebbe, trova ciò che non vorrebbe.
  • Chi domanda non erra.
  • Chi domanda non fa errore.
  • Chi dorme d' agosto , dorme a suo costo.
  • Chi dorme non piglia pesci.
  • Chi è causa del suo mal pianga se stesso.
  • Chi è in difetto è in sospetto.
  • Chi è svelto a mangiare è svelto a lavorare.
  • Chi fa altrui mestiere, fa la zuppa nel paniere.
  • Chi fa da sé fa per tre.
  • Chi fa falla e chi non fa sfarfalla.
  • Chi fa le fave senza concio, le raccoglie senza baccelli.
  • Chi fa più carezze che non suole, o t'ha gabbato o gabbar ti vuole.
  • Chi getta un seme l'ha da coltivare se vuol vederlo a tempo vegetare.
  • Chi ha bravo cuoco e amici sempre invita, se non ha buona entrata, ha buona uscita.
  • Chi ha carro e buoi fa bene i fatti suoi.
  • Chi ha dentro l'amaro non può sputare dolce.
  • Chi ha farina non ha la sacca.
  • Chi ha i denti non ha il pane e chi ha il pane non ha i denti.chi ha il pane non ha i denti

 

 

 

 




  • Chi ha ingegno lo mostri.
  • Chi ha polvere spara.
  • Chi ha portata la tonaca puzza sempre di frate .
  • Chi ha tempo non aspetti tempo.
  • Chi ha tutto il suo in un loco, l'ha nel fuoco .
  • Chi la dura la vince.
  • Chi la fa l'aspetti.
  • Chi lascia la via vecchia per la nuova sa quel che lascia non sa quel che trova.
  • Chi lava il capo a l'asino perde il ranno e 'l sapone.
  • Chi il vasto mare intrepido ha solcato, talvolta in piccol rio muore annegato.
  • Chi in casa tua ti metti, ti caccerà di casa.
  • Chi mal semina mal raccoglie.
  • Chi mal vive mal muore.
  • Chi mangia salato cade sempre malato.
  • Chi mena per primo mena due volte.
  • Chi mendica non sceglie.
  • Chi molto parla spesso falla.
  • Chi mordere non può, non mostri i denti.
  • Chi muore giace e chi vive si dà pace.
  • Chi muore tace e chi vive si dà pace.
  • Chi non risica non rosica.
  • Chi non sa fare insegna.
  • Chi non semina non raccoglie.
  • Chi non vuol stoppa arda, non l'accosti al fuoco .
  • Chi nasce afflitto muore sconsolato.
  • Chi nasce è bello, chi si sposa è buono e chi muore è santo.
  • Chi nasce tondo non muore quadrato.
  • Chi non beve in compagnia o è un ladro o è una spia.
  • Chi non comincia non finisce.
  • Chi non crede in Dio , crede nel diavolo .
  • Chi non ha testa abbia gambe.
  • Chi non ha testa abbia almeno buone gambe.
  • Chi non lavora non mangia.
  • Chi non mangia ha già mangiato
  • Chi non mangia ha ben mangiato.
  • Chi non muore si rivede.
  • Chi non rìsica, non ròsica.
  • Chi non sa fare, non sa comandare.
  • Chi non sa tacere, non sa parlare.
  • Chi non semina non raccoglie.
  • Chi non stima altri che sé, è felice quanto un re.
  • Chi pecora si fa, lupo se la mangia.
  • Chi per denaro s'è sposato, a vita sarà comandato.
  • Chi perde ha sempre torto.
  • Chi più ha più vuole.
  • Chi più ne ha più ne metta.
  • Chi più ne ha ne vuole.
  • Chi più sa meno crede.
  • Chi più spende meno spende.
  • Chi porta la moglie a ogni festa e il cavallo a bere a ogni fontana, alla fine dell'anno avrà il cavallo bolso e la moglie puttana.
  • Chi predica in diserto vi perde lo sermone.
  • Chi presta all' amico perde quello ed il denaro.
  • Chi presto parla, poco sa.
  • Chi prima arriva, meglio alloggia.
  • Chi prima va al mulino macina.
  • Chi prima nasce prima pasce.
  • Chi prima non pensa in ultimo sospira.
  • Chi ride degli altri ha molto da imparare.
  • Chi ride il venerdì piange la domenica.
  • Chi rompe paga e i cocci sono suoi.
  • Chi ruba poco ruba assai.
  • Chi s' accapiglia si piglia.
  • Chi sa fa e chi non sa insegna.
  • Chi sa fare fa e chi non sa fare insegna.
  • Chi sa il gioco non l'insegni.
  • Chi sa il trucco non l'insegni.
  • Chi scopre il segreto perde la fede .
  • Chi semina buon grano , ha poi buon pane .
  • Chi semina con l' acqua , raccoglie col paniere.
  • Chi semina raccoglie.
  • Chi semina vento , raccoglie tempesta .
  • Chi serba serba al gatto .
  • Chi si accontenta gode.
  • Chi si attacca al poco, non esiterà a rubare molto.
  • Chi si aiuta Iddio l'aiuta.
  • Chi si assomiglia si piglia.
  • Chi si è scottato con l' acqua calda, ha paura anche di quella fredda.
  • Chi si fa i fatti suoi, campa cent'anni.
  • Chi si loda s'imbroda.
  • Chi si scusa si accusa.
  • Chi si vanta da solo non vale un fagiuolo.
  • Chi spera nell'altrui soccorso, mette il pelo più lungo [di quello] dell'orso.
  • Chi tace acconsente.
  • Chi tanto chi niente.
  • Chi troppo chi niente.
  • Chi tardi arriva male alloggia.
  • Chi tiene il letame nel suo letamaio, fa triste il suo pagliaio.
  • Chi troppo domanda, ha testa di matto.
  • Chi troppo in alto sal, cade sovente precipitevolissimevolmente.
  • Chi troppo vuole, nulla ha. Chi troppo abbraccia, nulla stringe.
  • Chi troppo vuole nulla stringe.
  • Chi troppo stringe la corda , poi resta impiccato.
  • Chi trova un amico trova un tesoro.
  • Chi tutti sprezza, offende, insulta e sfida, pare che vada cercando uno che l'uccida.
  • Chi va a scuola , qualche cosa impara sempre.
  • Chi va a Roma perde la poltrona.
  • Chi va alla piazza dei dolori torna a casa con i suoi.
  • Chi va al mulino s' infarina .
  • Chi va con lo zoppo, impara a zoppicare.
  • Chi va piano va sano e va lontano.
  • Chi va piano va sano e va lontano. Chi va forte va incontro alla morte.
  • Chi va via perde il posto all'osteria.
  • Chi va dall'osto, perde il posto. (Il padrone è ritornato e il posto va ridato.)
  • Chi vince ha sempre ragione.
  • Chi vivrà, vedrà.
  • Chi vuol aver del mosto, zappi le viti d' agosto .
  • Chi vuol essere amato, divenga amabile.
  • Chi vuol far la contadina vesta il rosso col turchino.
  • Chi vuol impetrare, la vergogna ha da levare.
  • Chi vuole assai, non domandi poco.
  • Chi vuol di avena un granaio la sémini di febbraio .
  • Chi vuol lavoro degno, assai ferro e poco legno .
  • Chi vuol pane meni letame.
  • Chi vuol un bel pagliaio lo pianti di febbraio .
  • Chi vuol un pero ne ponga cento, e chi cento susini ne ponga uno solo.
  • Chi vuole i santi se li preghi.
  • Chi vuole vada e chi non vuole mandi.
  • Chiodo schiaccia chiodo.
  • Chiodo scaccia chiodo.
  • Chirurgo giovane e medico anziano.
  • Ciascun dal proprio cuor l'altrui misura.
  • Cielo a pecorelle acqua a catinelle.
  • Ciò che impari da giovane non dimentichi da vecchio .
  • Ciò che s'usa non fa scusa.
  • Col fuoco non si scherza.
  • Col nulla non si fa nulla.
  • Col pane tutti i guai sono dolci.
  • Come ti rifai il letto, così ti ci addormenti.
  • Con il tempo e con la paglia si maturano le sorbe.
  • Con le mani in mano non si va dai dottori.
  • Con il fuoco si prova l' oro , con l'oro la donna e con la donna l'uomo.
  • Con il tempo l'acqua buca anche le rocce.
  • Con le buone maniere si ottiene tutto.
  • Con tre dita si scrivono libri, ma ci lavorano anche corpo e anima.
  • Contadini, scarpe grosse e cervelli fini.
  • pastore ciociaro

 

 

 

 



  • Contro la forza la ragion non vale.
  • Corno passeggero non distrugge amor sincero
  • Corpo satollo anima consolata.
  • Corpo sazio non crede a digiuno.
  • Cortesia schietta, domanda non aspetta.
  • Cosa fatta capo ha.
  • Cuor contento gran talento.
  • Cuor contento il ciel l'aiuta.
  • Cuor contento non sente stento.