prover

Aforismi, Citazione e Frasi famose

Seneca FilosofoSeneca

  • Nessuna azione sarà considerata innocente, a meno che la volontà non lo sia stata, perché l'azione è stata dettata dalla volontà.
  • La morte pareggia tutto.
  • Sacra populi lingua est. Sacra è la voce del popolo.
  • Ci vuole tutta la vita per imparare a vivere e, quel che forse sembrerà più strano, ci vuole tutta la vita per imparare a morire.
  • Spesso vogliamo una cosa e preghiamo per un'altra, senza ammettere la verità neanche agli dei.
  • Spesso vogliamo una cosa e preghiamo per un'altra, senza ammettere la verità neanche agli dei.
  • Che stupidi sono questi mortali.
  • Le idee migliori sono proprietà comune.
  • Punizione per alcuni, per altri un dono e per molti, un favore.
  • È naturale ammirare più le cose nuove che le grandi.
  • Di tanto in tanto è bello anche far pazzie.
  • L'uomo è un animale ragionevole.
  • È questione di qualità, piuttosto che di quantità.
  • Tutta l'arte è imitazione della natura.
  • È sicuramente meglio conoscere cose che non servono a niente, piuttosto che non conoscere niente.
  • Il fuoco è la prova dell'oro; le avversità, la prova dell'uomo forte.
  • Il tempo scopre la verità.
  • Non esiste alcun grande genio senza un tocco di pazzia.
  • Una grande fortuna è una grande schiavitù.
  • Una mente notevole possiede un regno.
  • Un crimine che riporta successo e fortuna è chiamato virtù.
  • Nessuno è più infelice che la maggior parte di quelli che sono generalmente ritenuti felici.
  • Gran parte della libertà consiste nel saper dominare l'appetito.
  • Credimi, quella era un'età felice, prima dei giorni degli architetti, prima dei giorni dei costruttori.
  • La calamità è l'opportunità della virtù.
  • Ogni criminale è il boia di se stesso.
  • Colui al quale il delitto porta giovamento, quello ne è l'autore.
  • Abbiamo davanti agli occhi i peccati degli altri uomini, ma i nostri li portiamo sulla schiena.
  • Ogni crudeltà nasce da durezza di cuore e debolezza.
  • Ciò che è dato con orgoglio ed ostentazione dipende più dall'ambizione che dalla generosità.
  • Il delitto coronato dal successo prende il nome di virtù.
  • Il destino guida chi lo segue, trascina chi si ribella.
  • Le difficoltà rafforzano la mente, come la fatica rafforza il corpo.
  • Niente è così stupido ed infelice quanto attendersi una disgrazia. Che follia, anticiparsi il male prima che questo capiti!
  • Proprio come sceglierò la mia nave quando mi accingerò ad un viaggio, o la mia casa quando intenderò prendere una residenza, così sceglierò la mia morte quando mi accingerò ad abbandonare la vita.
  • Molti imparano non per la vita ma per la scuola.
  • Nessuno ha più gusto all'ingiuria di colui che è più vulnerabile ad essa; ma questo gusto è contagioso, e domani qualcun altro riderà di colui che oggi si prende gioco di me.
  • Un popolo affamato non ascolta ragioni, né gl'importa della giustizia e nessuna preghiera lo può convincere.
  • Sarà quel che dev'essere; ma ciò che è una necessità per chi si ribella, è poco più che una scelta per chi vi si adatta di buon grado.
  • L'applauso della folla è la prova dell'empietà di una causa.
  • I piaceri del palato sono simili ai ladri egiziani, che strangolano con un abbraccio.
  • Ci vuole altrettanta magnanimità per riconoscere un favore ricevuto che per renderlo.
  • Chi accoglie un beneficio con animo grato paga la prima rata del suo debito.
  • Quando insegnano, gli uomini imparano.
  • Il lavoro caccia i vizi derivanti dall'ozio.
  • La lealtà comprata col denaro, dal denaro può essere distrutta.
  • Non è mai poco quello che è abbastanza.
  • Il più potente è colui che ha se stesso in proprio potere.
  • Il miglior rimedio per la rabbia è l'indugio.
  • Se la felicità consistesse nella sensualità, le bestie sarebbero più felici dell'uomo; l'umana felicità invece ha sede nell'anima, non nel corpo.
  • Il fuoco è la prova dell'oro, la sventura quella dell'uomo forte.
  • L'ubriachezza non è altro che volontaria follia.
  • Homo sum; humani nil a me alienum puto. Io sono un uomo e non considero nulla che sia umano estraneo a me.
  • Non possiamo lagnarci della vita, essa non trattiene nessuno.
  • La vita, senza una meta, è vagabondaggio.
  • La vita è lunga se è piena.
  • I vizi: è più facile sradicarli che tenerli a freno.
  • Il sole splende anche sui malvagi.
  • Ogni male ha la sua compensazione. Meno è il denaro, meno i problemi; meno i favori, minore è l'invidia. Perfino in quei casi che ci fanno uscir di senno, non è la perdita in se stessa che ci angustia, bensì la nostra valutazione della perdita.
  • Ogni piacere ha il suo momento culminante quando sta per finire.